Ora legale

Ora legale, 1 stress?

Ora legale

Si avvicina il fatidico momento di fare il cambio dell’ora, passando da quella solare all’ora legale.

Con l’ora legale ci toccherà portare indietro le lancette di un’ora, quindi dormiremo meno, le giornate si allungheranno e saranno più luminose, ma questo cambiamento implica anche un’ora di sonno in meno e un’organizzazione quotidiana leggermente scombussolata che richiede qualche giorno di adattamento.

Se per noi il cambio all’ora legale comporterà qualche disagio, che si tradurrà in stanchezza e irritabilità, anche per i nostri animali non sarà un cambio semplice da affrontare, infatti se la vostra sveglia suona attualmente alle 8, avrete l’impressione di alzarvi alle 7 e questo potrebbe portare ad essere stanchi i primi tempi, a mangiare e andare a dormire più tardi, mentre gli animali amano la routine, generalmente conoscono i nostri gesti quotidiani e non capiscono come mai rivoluzioniamo gli orari di pasti e passeggiate e, per i primi giorni, insisteranno per mantenere i ritmi a cui sono abituati.

Come comportarsi?

L’orologio biologico del nostro amico a quattro zampe, infatti, non muta e comincerà ad aver fame alla solita ora, vorrà uscire a fare i suoi bisogni secondo il suo ritmo abituale, e siccome dovrà attendere un’ora in più il nostro ritorno dal lavoro potrebbe capitare che non riesca a trattenersi e quindi faccia pipì in casa o, se si tratta di un esemplare particolarmente ansioso, potrebbe fare qualche dispetto (mangiucchiando mobili, scarpe, ecc).

Potrebbe infine mostrarsi più impaziente al momento della passeggiata o della pappa, se il nostro amico solitamente mangia a una certa ora, non è da escludere che nei giorni successivi al cambio di orario ci chiederà nuovamente il cibo, anche se ha già mangiato, per evitare di destabilizzarlo bisogna lasciare che si adatti con dolcezza.

Come evitare lo scombussolamento?

Il modo migliore per far sì che il nostro amico a quattro zampe si adatti al passaggio dall’ora legale a quella solare è di mettere in atto una strategia di Adattamento Progressivo.

Per far sì che il nostro amico cane o gatto che sia, si adatti al meglio al cambio dell’ora legale, si può spostare poco a poco di qualche minuto le loro attività quotidiane, in modo da non cambiare le loro abitudini tutte d’un colpo. Pensate a dar loro da mangiare circa 10-15 minuti prima rispetto al solito, poi ancora un quarto d’ora prima, nei giorni successivi e così via, fino al raggiungimento dell’orario che volete, se il vostro pelosetto si agita perché abituato alla solita ora del pasto non cedete! Siete voi a decidere quando deve mangiare.

Lo stesso possiamo farlo con le passeggiate, anche se l’uscita del mattino sembra difficile perché è troppo presto, resta comunque une necessità, non dimenticatela perché Il vostro amico deve poter uscire allo stesso ritmo del solito e ad intervalli regolari. Rispetto al gatto, il cane non dovrebbe avere troppi problemi per quanto riguarda il periodo di sonno e veglia, solitamente si alza insieme a noi e inizia la giornata quando noi usciamo dal letto.

Se abbiamo un cucciolo che ha da poco indiziato a fare i bisogni fuori o un cane anziano, aspettiamoci che potrebbe farli in casa per qualche giorno, prima di riprendere il nuovo ritmo, ricordiamoci in questo caso di non sgridarlo, dobbiamo solo avere pazienza.

Riassumendo, la soluzione dell’ora legale per il nostro amico a quattro zampe è abituarlo al nuovo orario dolcemente cominciando passo dopo passo, per evitare che ciò causi uno stress!

Attenzione: durante questo periodo bisogna essere Indulgenti e Pazienti con Fido e restare sempre attenti ai suoi bisogni, se il nostro amico sembra avere difficoltà ad affrontare questo cambiamento chiedere consiglio al veterinario.

Dai uno sguardo al nostro Shop dedicato ai nostri amici a 4 zampe o visita anche il Blog Mediatex

Ora legale, 1 stress? Leggi tutto »